Insalata russa con maionese vegetale
Insalata russa con maionese vegetale

Ingredienti per 4 persone

120 g carote pesate pulite
120 g pisellini fini
250 g patate pesate pulite
5 cetriolini sottaceto
1 manciata di olive verdi
1 manciata di capperi sottaceto
350/400 g di maionese veg
PER LA MAIONESE VEG:
200 ml BioSoyaDrink Natural The Bridge
200 ml olio di mais bio
50 ml olio evo dal sapore delicato
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di aceto di mele
1 cucchiaino di senape delicata
1 punta di cucchiaino di curcuma per colorare
1 generosa presa di sale
La maionese vegetale senza uova si può realizzare molto facilmente in casa e non ha nulla da invidiare a quella tradizionale, pur essendo più leggera e a 0 colesterolo. L'importante è scegliere la marca giusta di bevanda di soia (non tutte montano a dovere) e insaporirla al punto giusto (l'acidità e la sapidità si devono sentire). In questa versione di insalata russa ho aggiunto anche cetriolini, olive e capperi per una sferzata in più di gusto. Veramente "a prova di onnivoro"!

Procedimento

1.Preparate la maionese versando la bevanda di soia nel contenitore del minipimer a immersione. Aggiungete il limone, l’aceto, la senape e la curcuma e iniziate a frullare versando l’olio a filo fino a quando non si addensa.
2.Se vi sembra ancora poco densa aggiungete ancora un po’ d’olio sempre frullando fino a quando la consistenza diventa cremosa. Assaggiate e aggiustate di sale e di aceto e/o limone in base ai gusti. Tenete in frigorifero per fare addensare ulteriormente.
3.Tagliate a cubetti piccoli le carote e le patate e bollitele separatamente in poca acqua leggermente salata. Sbollentate per pochi minuti i pisellini.
4.Mescolate insieme le verdure, aggiungete i capperi, le olive e i cetriolini sciacquati e tagliati pezzetti facendo raffreddare bene il tutto.
5.Condite con la maionese, mescolate e lasciate riposare in frigo per qualche ora, meglio se tutta la notte.

Per realizzare la maionese di questa ricetta a ho utilizzato la bevanda di soia BioSoyaDrink Natural The Bridge al naturale. E’ importante perché non tutte le marche sono adatte, non tutte montano a dovere.

Leave a Reply