Veg-nutella ovvero crema spalmabile alle nocciole e cacao

Ingredienti per un vasetto

150 g nocciole tostate
20 g cacao amaro in polvere
80 g sciroppo d’agave o d’acero
80 g circa di bevanda di riso o di soia al cioccolato
½ cucchiaino da caffè di vaniglia naturale in polvere (opzionale)
La popolarissima crema spalmabile alle nocciole e cacao di invenzione italiana e ormai venduta in tutto il mondo, tanto pubblicizzata e osannata anche come ideale per i bambini, in realtà non è per nulla salutare. Per fortuna esistono in commercio diversi prodotti molto simili ma più buoni, naturali e biologici, sebbene spesso un po’ costosi. La cosa strana è che meno ingredienti ci sono, più questi sono salutari, più si alza il prezzo… Allora? Produciamola in casa in modo facile ed economico, SENZA ZUCCHERO NE' GRASSI AGGIUNTI, vi assicuro che questa versione è altrettanto golosa di quella classica pur essendo più sana e più leggera. L’unica accortezza è frullare molto bene e a lungo per ottenere una consistenza più liscia possibile.

Procedimento

1.Con un mixer piccolo e potente frullate a lungo le nocciole fino a ridurle prima in polvere e poi, quando avranno rilasciato il loro olio, in una crema fluida e omogenea, meno granulosa possibile.
2.Ponete la crema di nocciole ottenuta nel bicchiere del minipimer a immersione insieme allo sciroppo d’agave o d’acero, il cacao, la bevanda vegetale e la vaniglia.
3.Frullate bene fino ad ottenere una consistenza più liscia possibile. Riponete in un vasetto, si conserva in frigo per diversi giorni.

Giusto per conoscenza, tra gli ingredienti della famosa crema al cacao e nocciole, tanto pubblicizzata e osannata, al primo posto c’è lo zucchero (ben il 56%) e al secondo il terribile olio di palma (19%), nocivo alla salute perché ricco di grassi saturi e all’ambiente per i metodi poco ortodossi con cui viene prodotto. Poi finalmente troviamo le nocciole (13%) e il cacao (7%) ma anche latte scremato in polvere (6%) e siero di latte in polvere che rendono il prodotto non adatto ai vegani e agli intolleranti al lattosio. Infine la lecitina di soia come emulsionante e la vanillina come aroma che non ha nulla a che vedere con la naturale vaniglia ma è una sostanza del tutto artificiale, prodotta chimicamente in laboratorio.

Leave a Reply