Spaghetti di soia in stile orientale con verdure e germogli

Ingredienti per 2 persone

100 g spaghetti di soia orientali
1 pezzetto di zenzero fresco
1 cipolla media
1 zucchina piccola
1 carota piccola
80 g cavolo cappuccio
80 g funghi champignon pesati già puliti
70 g germogli di soia
4 cucchiai di tamari (salsa di soia saporita)
2 o 3 cucchiai d’olio extravergine d'oliva
1 pizzico di peperoncino piccante
Un classico della cucina cinese e orientale che viene proposto spesso nei ristoranti ma che si può replicare molto facilmente a casa, anche variando le verdure a piacere. L'importante è seguire il procedimento giusto per cuocere gli spaghetti di soia.

Procedimento

1.Sbucciate lo zenzero e tritatelo a coltello, poi in un wok o in una padella capiente soffriggetelo con l’olio insieme alla cipolla tritata.
2.Quando diventa trasparente unite le carote grattugiate a julienne e le zucchine tagliate a bastoncini sottili. Coprite e lasciate stufare qualche minuto.
3.Poi unite i funghi affettati e infine il cavolo a listarelle. Coprite e cuocete ancora almeno altri 5 minuti o comunque fin quando il tutto si sarà ammorbidito pur restando leggermente croccantino.
4.Infine aggiungete i germogli e la salsa di soia, un pizzico di peperoncino e poi spegnete.
5.Portate a bollore abbondante acqua non salata in una casseruola e appena bolle gettate la matassina di spaghetti di soia, spegnete il fuoco e lasciate in ammollo per uno o due minuti al massimo.
6.Poi scolateli, passateli subito sotto l’acqua fredda e, opzionale ma consigliato, tagliateli con una forbice per evitare che siano troppo lunghi e quindi difficili da amalgamare al condimento e da mangiare.
7.Unite gli spaghetti nel wok con le verdure amalgamandoli bene. Assaggiate e aggiungete a piacere altra salsa di soia. Servite subito.

Leave a Reply