Quenelle di carote viola all’açai su pesto di canapa al prezzemolo e spirulina, con dadolata di pomodori alla curcuma

Ingredienti per 4 persone

400 g carote viola pesate già pulite
40 g semi di lino
4 cucchiai rasi di açai in polvere
1 limone
sale marino integrale q. b.
PER IL PESTO:
40 g semi di canapa decorticati
20 g prezzemolo fresco
1 cucchiaio abbondante d'olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino raso di alga spirulina in polvere
sale marino integrale q. b.
PER LA DADOLATA:
1 decina di pomodori piccadilly o pizzutelli
1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
1 cucchiaino di sciroppo d'acero
sale marino integrale, olio extravergine d'oliva, timo fresco q. b.
RAVANELLI, SEMI DI CANAPA E FOGLIE DI PREZZEMOLO per completare
Questo piatto, 100% crudo, può essere un ottimo antipasto, fresco e leggero ma anche nutriente e super salutare grazie alla presenza di alcuni cosiddetti "superfood", ovvero SUPERCIBI dalle particolari proprietà nutritive. L'AçAI è una bacca originaria del Sud America ricchissima di antociani dal potere antiossidante (3 volte superiore rispetto ai mirtilli e 30 volte superiore rispetto al vino rosso), i semi di CANAPA sono ricchi di proteine, oltre che di omega 6 e omega 3 in rapporto perfettamente bilanciato, la SPIRULINA è un alga d'acqua dolce molto nutriente, proteica e ricchissima praticamente di tutto, un vero integratore alimentare naturale, i SEMI DI LINO infine apportano quantità importanti di omega 3. Ho usato le carote viola perchè anche loro sono ricche di antociani (il colore ne è un indicatore), ma vanno bene anche quelle normali. L'impiattamento, devo ammetterlo è un po' studiato, ovvero l'ho pensato e disegnato prima di eseguirlo :-) So che i piatti un po' ricercati come questo in genere non hanno molto successo, almeno presso i miei fans e follower sui social (la gente in genere preferisce ricette classiche e comunque riconoscibili come lasagne, tiramisù, polpette, risotti ecc) ma se siete un po' stufi della tradizione e volete "osare" stupendo i vostri ospiti, tentate e non ve ne pentirete ;-) E provate i superfood! Ormai non è difficile trovarli non solo nei supermercati e negozi biologici e online ma anche nella grande distribuzione!

Procedimento

1.Grattugiate le carote e macinate finemente i semi di lino con un macinacaffè o macinaspezie elettrico.
2.Frullate le carote con un minipimer a immersione insieme all'açai, il succo e la scorza del limone e un pizzico di sale. Dovrete ottenere un composto cremoso e denso.
3.Aggiungete i semi di lino polverizzati, mescolate bene e lasciate riposare per almeno una quindicina di minuti.
4.Nel frattempo preparate il pesto frullando con un mixer tutti gli ingredienti previsti insieme a poca acqua fino ad ottenere la consistenza di un pesto mediamente granuloso
5.Tagliate i pomodori a metà e svuotateli dei semi interni, quindi tagliateli a dadini, metteteli in una ciotolina e conditeli con un po' di sale, la curcuma, un filo d'olio e lo sciroppo d'acero (servirà a bilanciare la nota amara della curcuma). Il timo non è necessario ma consigliato per dare una nota aromatica in più.
6.Componete il piatto spalmando sul fondo un po' di pesto (anche servendovi di un pennello da cucina), adagiate sopra 3 quenelle (realizzate con 2 cucchiai ma volendo anche 3 polpettine rotonde formate con le mani), quindi la dadolata di pomodoro, completando con fettine di ravanello, semi di canapa e foglie di prezzemolo. Servite subito.

Ho presentato questa ricetta in occasione del cooking show che ho tenuto al Castello di Belgioioso durante la manifestazione BelgioiosoVeg. In Funny Veg Academy terrò un corso proprio sui SUPERFOOD: cosa sono, che proprietà hanno e come usarli in cucina per mantenerne integre le caratteristiche e valorizzarne il gusto. Prepareremo un menù completo dall’antipasto al dolce.

Leave a Reply