Recipe Category: Ricette per bambini

Home / Ricette per bambini
Recipe

Conchiglioni ripieni gratinati su crema di cannellini

Chi non ama la pasta al forno? Oltre a lasagne e cannelloni esistono anche dei formati di pasta che ben si adattano ad essere farciti, conditi con besciamelle e creme varie e poi infornati a gratinare. Per questa ricetta, che in realtà è molto più facile e veloce di quanto sembri, ho scelto dei conchiglioni di grano duro, buoni ma anche belli da vedere, farciti con il veg-ragù pronto La Madia (che non ha nulla da invidiare a quello fatto in casa e ci fa risparmiare tempo e fatica), adagiati su un letto di crema "formaggiosa" di cannellini (al posto della classica besciamella) e gratinati in forno. Un primo piatto (ma anche piatto unico) semplice e ricco, ma anche "d'effetto" per chi vuole stupire gli ospiti.
Foto di Andrea Tiziano Farinati

Recipe

Arancine di riso al veg-ragù (cotte in forno)

La ricetta originale delle arancine (o arancini) siciliane non è proprio semplicissima né molto veloce da realizzare... ho voluto quindi provare non solo a semplificarla per renderla alla portata di tutti, ma anche ad alleggerirla con la cottura in forno al posto della frittura. Vi garantisco che il risultato non è meno gustoso e sfizioso, parola di siciliana! :-) Avendo già a disposizione un buon ragù pronto, basta preparare un semplice risotto allo zafferano, lasciarlo raffreddare completamente (importantissimo che il riso sia ben freddo, possiamo anche farlo il giorno prima e conservarlo in frigo), formare le arancine, impanarle, infornarle e il gioco è fatto. L'unica fase delicata, in cui occorre un po' di manualità, è proprio il momento in cui si dà forma alle arancine con le mani perché tendono a rompersi... Ma basta un po' di pazienza e col tempo anche la tecnica si affina e l'esperienza insegna. Se volete arricchire la ricetta, oltre al ragù potete aggiungere al ripieno anche dei piselli cotti e un dadino di "formaggio" vegetale a scelta o tofu affumicato.
Foto di Andrea Tiziano Farinati

Recipe

Dolcetti alla banana, mandorle e cocco

Chi è goloso di dolci sa quanto è dura resistere a non mangiarne tutti i giorni... Parlo però dei dolci classici che, anche se sono vegani, in genere contengono comunque zucchero o altri dolcificanti e olii o grassi aggiunti (oltre che farine più o meno raffinate, glutine, lievito ecc). Per fortuna esistono i "dolci gratis", come li chiama la bravissima dottoressa Silvia Goggi (che conosco da diversi anni, che stimo e che vi consiglio di seguire). Ovvero dei dolci totalmente naturali perché dolcificati con SOLA frutta integra, fresca e/o essiccata e, se possibile, anche senza olii e grassi aggiunti ma solo, al massimo, quelli buoni della frutta secca oleaginosa. Questi dolcetti sono tra questi, uno tira l'altro senza sensi di colpa! Il cioccolato è assolutamente opzionale (se lo usate sceglietene uno che abbia almeno il 70% di cacao), e idem la granella di pistacchi. Servono a renderli più carini esteticamente e un pochino più golosi, ma vi assicuro che sono buonissimi anche senza: da mangiare tutti i giorni, tanto sono gratis! :-)
PS: il cocco contiene grassi saturi è vero ma ce n'è una piccola quantità. E se non lo volete o non vi piace (peccato perché è buonissimo e ci sta benissimo...) potete sostituirlo con altrettante mandorle. Importante: le banane devono essere belle dolci e mature (con la buccia a macchie scure, non gialla con le punte verdi!)

Recipe

Panino al volo (con pane homemade e burger di fagioli rossi)

Se siete rimasti incantati dalla foto "strana" di questo panino sappiate che non è magia ma la bravura del fotografo ufficiale della Funny Veg Academy :-) Questa tecnica fotografica, che trova grande applicazione in ambito food, è diffusa all'estero ma ancora poco in Italia (fatevi un giro su Instagram seguendo account stranieri di food e ne vedrete diverse). L'abbiamo realizzata appunto in Academy e ci siamo divertiti. La ricetta è molto più facile di quanto si creda: il pane e il burger sono homemade, semplici, sani e gustosi, l'avocado dà la parte grassa (al posto di maionesi e salse varie), il formaggio vegano a mio avviso ci vuole perchè dà gusto (so che in genere quelli che si trovano in commercio sono ricchi di grassi ecc. ma essendo tutti gli altri componenti "superhealthy" concediamoci uno sgarro!). Irrinunciabili il pomodoro e la lattuga che danno freschezza e colore.
Foto di Andrea Tiziano Farinati

Recipe

Crepe di farro al cioccolato, nocciole e arancia

Le crepes sono una delle mie passioni :-) Trovate diverse ricette su questo sito (cliccate sulla lente di ingrandimento in alto a destra e digitate "crepes" nel campo di ricerca che si aprirà) ma ne mancava una dolce! Ed eccola qui, la classica farcita al cioccolato e nocciole ma arricchita dalla nota fresca e agrumata dell'arancia che a mio gusto ci sta benissimo. Quando non è stagione potete sostituirla con fragole o lamponi. Non ci sono dolcificanti aggiunti, è sufficiente la bevanda di riso, naturalmente dolce, e la naturale dolcezza del cioccolato (meglio sceglierne uno con cacao non superiore al 70%).
Foto di Annarita De Luca

Recipe

Pizza di batata con crema “formaggiosa” di cannellini e pomodorini

Stanchi della solita pizza? Provate questa ricetta che piacerà a grandi e bambini. Le batate o patate dolci americane arancioni sono più salutari rispetto alle patate comuni perchè più ricche di fibre, minerali, antiossidanti e betacarotene. Hanno un gusto e una consistenza simile alla zucca che si sposa benissimo con l'acidità dei pomodorini, mentre la crema "formaggiosa" di cannellini è l'ingrediente proteico che completa la ricetta da un punto di vista non solo nutrizionale ma anche di sapore e colore.

Recipe

“Piadapizza” semintegrale fatta in casa

Quando si arriva a casa tardi, affamati e con poco tempo a disposizione la piadina è una soluzione facile e veloce per un pasto leggero e completo. Ma non tutti sanno che prepararla in casa, anche sul momento, è facile e veloce. Questa ricetta è anche particolarmente salutare e "light" in quanto realizzata senza aggiunta di grassi e con farina semintegrale, che si può sostituire, se vi piace, con l'integrale o con quella di farro. Il lievito istantaneo non è indispensabile ma consigliato per ottenere una piada più morbida, l'importante è scegliere quello naturale a base di cremor tartaro e bicarbonato (si trova già pronto in bustine nei negozi e supermercati biologici). Per la farcitura non c'è limite alla fantasia ma in questo caso propongo la versione "piadapizza", con pomodoro, pesto al basilico (io ho usato quello 100% vegetale Barilla), crema "formaggiosa" di cannellini (che sostituisce egregiamente il formaggio e dà l'elemento proteico), mais per il tocco di dolce e pomodorini per quello fresco. E' anche possibile preparare e cuocere le piadine in anticipo per consumarle ad esempio il giorno dopo, ma consiglio di chiuderle bene (in un contenitore ben chiuso oppure una teglia sigillata con pellicola) quando sono ancora calde per evitare che si induriscano. Se le conservate per più di un giorno meglio in frigo.

Recipe

Pancake senza glutine in doppia versione: salate e dolci

Preferite il salato o il dolce? A voi la scelta. Queste pancake in doppia versione accontenteranno tutti. Le ho realizzate con un unico impasto da dividere poi in due e completare in versione salata con pomodori secchi e origano, in versione dolce con uvetta, vaniglia e cannella. Per farcirle potete sbizzarrirvi, consiglio per il salato: hummus di legumi a piacere (quello che vedete nella foto è fatto con fagioli rossi, sesamo tostato e polverizzato e succo di limone) e verdurine croccanti, per il dolce ovviamente frutta fresca di stagione, pistacchi (ma anche mandorle o nocciole) per dare croccantezza e un giro di sciroppo d'agave o d'acero. La colazione (o la merenda) è servita!

Recipe

Wurstel vegan e glutenfree

I wurstel vegani e vegetariani si trovano ormai facilmente in commercio, ma autoprodurli in casa è in realtà molto più facile e veloce di quanto non si creda. Questi sono anche senza glutine e senza grassi aggiunti, sani, leggeri ma molto saporiti grazie al tofu affumicato, ingrediente chiave che conferisce il caratteristico sapore. Dopo la cottura a vapore si possono conservare in frigo in un contenitore chiuso per qualche giorno oppure congelare. Al momento di servirli consiglio di passarli in piastra o padella con un po' d'olio (essendo privi di grassi così al naturale sono un po' asciutti). Lasciateli interi se volete farcire panini e hot dog (non dimenticate le salse! Senape e ketchup ci stanno divinamente) oppure tagliateli a rondelle per aggiungerli ad altre preparazioni come sulla pizza, insieme ai crauti, patate o verza stufata.

Recipe

Torta Pasqualina

Una ricetta tipica della tradizione italiana, diffusa in diverse regioni, solitamente a base di ricotta, spinaci (o carciofi), tanto formaggio e tantissime uova... Questa è la mia versione vegan, non meno gustosa ma molto più leggera! Ho utilizzato una pasta "matta" semintegrale a 6 sfoglie, 3 sotto e 3 sopra (la tradizione ne vorrebbe 33, quanti sono gli anni di Cristo, ma direi che ci possiamo accontentare di 6, visto il lavoro che occorre per stenderle sottili, a mano, ad una ad una), della veg-ricotta autoprodotta cagliando il latte di soia, spinaci freschi, lievito alimentare per sostituire il formaggio e gli anacardi (ma vanno bene anche le noci) che aggiungono la parte grassa e sostanziosa. Al posto delle uova intere, all'interno ho messo delle semplici carote leggermente cotte al vapore che fanno "sorpresa" colorata. Non è difficile ma il procedimento è un po' lungo e richiede un minimo di manualità. Volendo si può preparare la ricotta uno o due giorni prima (si conserva bene in frigo), il ripieno il giorno prima e la torta la mattina per il mezzogiorno o per la sera (se riposa un po' è più buona, eventualmente basta scaldarla leggermente, non deve essere calda ma tiepida).

  • 1
  • 2
  • 5